Home / STORIA

DAL 1933 AD OGGI

La realizzazione del resort risale all’inizio degli anni ’20, quando nasce il complesso Villa Rosa Maltoni Mussolini di Tirrenia (dal nome della madre di Mussolini), per i figli dei ferrovieri e degli impiegati Poste. Dalla sua inaugurazione, nel 1933, il complesso fu usato in estate come colonia mentre a Ottobre dello stesso anno cominciò a svolgere la funzione di collegio.

Negli anni subì alcuni ampliamenti per via dell’insufficiente presenza di dormitori e con il completamento dell’esedra sud destinata a dormitorio estivo.

L’edificio fin dall’origine era perfettamente simmetrico e diviso in 2 settori, i Postelegrafonici a sud ei Ferrovieri a nord.

Dal 1946 la proprietà fu divisa tra il Ministero delle Poste e il Ministero dei trasporti con una recinzione che tagliava esattamente a metà il padiglione d’ingresso, modificando l’organicità del progetto ed eliminando alcuni elementi importanti come la fontana con il pesce.

Nel 1964 venne venduta ad alcuni enti che la usarono, per diversi anni, per lo più come colonia estiva, mantenendo così la corretta manutenzione degli edifici per poi però abbandonarla fino agli anni 2000, quando, grazie a un piano di recupero, si trasformò in struttura residenziale ribattezzata Regina del Mare. Tutto questo ci porta ad oggi dove, grazie a una completa ristrutturazione, pur lasciando intatta l’originalità della struttura, nasce il Baia Toscana Resort.

A2264-Lido-Di-Calambrone-Villa-Rosa-Maltoni-Mussolini.jpg

Architettura

Considerata una delle più alte espressioni dell’architettura futurista in Italia, la struttura è caratterizzata dalla presenza di due torri serbatoio che emergono come richiamo sugli altri edifici. 

Cartolina-Calambrone-Colonia-Villa-Rosa-IE315.jpg

Offerte accattivanti

Baia Toscana Resort propone una gamma di  pacchetti per regalare ai propri ospiti un'esperienza di vacanza ancora più speciale

7 giorni in totale relax a pochi passi dal mare ad una tariffa super conveniente.

Speciale Primi Tuffi